mercoledì 19 giugno 2013

Quanto oggi l'NSA sia molto, molto peggio della Stasi o di "1984" di Orwell

Ci sono ancora persone che ci avvertono che potremo scivolare in una società tipo Stasi o "1984". Non ci hanno azzeccato per niente: siamo già molto, molto oltre il punto della Stasi o di "1984". L'apparato che i governi hanno costruito per tracciare, monitorare e registrare i cittadini è un vero incubo.

Il brano della scena chiave di 1984 di George Orwell è qualcosa che ancora dà i brividi, anche se il libro è così vecchio che è uscito dal monopolio del copyright in Australia:
Alle spalle di Winston, la voce proveniente dal teleschermo continuava a farfugliare qualcosa a proposito della ghisa grezza e della realizzazione più che completa del Nono Piano Triennale. Il teleschermo riceveva e trasmetteva contemporaneamente. Ogni suono che Winston avesse emesso anche appena appena più forte di un bisbiglio, sarebbe stato captato; inoltre, finché fosse rimasto nel campo visivo controllato dalla placca metallica, sarebbe potuto essere visto e sentito. Non era naturalmente possibile sapere se e quando si era sotto osservazione. Con quale frequenza, o con quali sistemi, la Psicopolizia si inserisse sui cavi dei singoli apparecchi era oggetto di congettura. Si poteva persino presumere che osservasse tutti continuamente. Comunque fosse, si poteva collegare al vostro apparecchio quando voleva. Dovevate vivere - e di fatto vivevate, in virtù di quell’abitudine che diventa istinto - presupponendo che qualsiasi rumore da voi prodotto venisse ascoltato e qualsiasi movimento — che non fosse fatto al buio — attentamente scrutato.
Siamo molto, molto oltre questo punto. Sostituite "Psicopolizia" di sopra con il più generale "governo", e  questa storia può adattarsi alla storia della NSA degli Stasi Uniti, la  storia della svedese FRA, o qualsiasi altra simile.
L'affermazione delle agenzie governative "Non stiamo osservando tutti per tutto il tempo, prendiamo di mira persone diverse" è esattamente ciò che c'è scritto sopra - per "si poteva collegare al vostro apparecchio quando voleva".

Ah sì, le telecamere? Il governo non ha telecamere installate in ogni casa, giusto? Beh, no. Ma lo facciamo noi, e il governo si è preso il diritto di usarle per guardarci, irrompendo nei nostri computer per utilizzare le nostre webcam. La Germania era famosa per questo un paio di anni fa con la sua cosiddetta Bundestrojaner . La differenza principale tra questa scena da 1984 e oggi, in termini di telecamere, è che ce le siamo installate noi stessi.

Finora, siamo solo a livello di 1984 o della Stasi. Ma le cose stanno peggiorando di molto.

I nostri movimenti mentre camminiamo in giro in città sono tracciati, tracciati e registrati - quasi fino al livello di ogni singolo passo. Ogni passo che fai, ti staranno guardando. Se fai una deviazione di più di 100 metri dal tuo solito percorso, può essere notato e segnalato. La prima volta che vedi le mappe dei tuoi movimenti, e ti rendi conto che qualcun altro raccoglie queste informazioni per usarle contro di te, ti mette i brividi lungo la schiena. Dov'eri il 17 aprile 2012, alle 13:21? Eri in movimento, ma a che velocità? Dove e per andare dove? Qualcuno ha una risposta a questa domanda, e non sei tu.

Questo ci porta alla differenza fondamentale tra l'orrore della distopia della Stasi e la  peggiore società odierna. Quelli di noi che hanno letto o visto 1984 ricordano che se il governo non riusciva a sentire quello che dicevi, nel momento in cui lo dicevi, l'avevi fatta franca. Le parole scomparivano così velocemente come erano pronunciate e ascoltate, o non ascoltate.

Che è diverso da oggi. In quelle distopie, qualsiasi cosa che dicevi poteva e sarebbe stata usata contro di te. Nel nostro oggi, qualsiasi cosa tu dica può e sarà usata contro di te, oggi o tra decenni nel futuro. Tutto è registrato. Tutto.

Se finirai sotto osservazione per qualche stupido motivo fra un anno, quello che dicevi appena cinque minuti fa verrà controllato, e quello con cui hai parlato. Se le leggi o le norme sociali cambiano rendendo le cose che fai in questo momento sospettose tra un decennio, verrai visto come un individuo sospetto se qualcuno se ne accorge - perché viene registrato tutto.

Quindi usi la crittografia, dici? Mumble, RedPhone, PGP? Buon per te. Ma una particolare crittografia, ha una vita limitata. Quello che oggi può essere decifrato non lo era un decennio fa, e la NSA sta salvando anche ogni pezzo di comunicazioni cifrata. Cio che non può essere decifrato oggi potrà esserlo in un decennio. Se stai cifrando le cose con l'intento di tenerle al sicuro per sempre, non è ciò che sembra essere oggi la realtà. Oh, e quando è stata l'ultima che hai cambiato la chiave? Aspetta, l'hai criptata sin dall'inizio, non è vero?

Tendiamo a pensare ad una chiave di criptazione persa come alla necessità di cambiare chiave prima di fare ogni futura comunicazione, come una chiave della porta di casa che si è persa per essere sostituita. E' molto peggio. Se si perde la chiave, abbiamo appena decifrato tutto quello che avevamo mai inviato criptato - perché qualcuno l'aveva salvata nella strana ipotesi che un evento del genere potesse accadere.

Perdere la propria chiave di casa non significa che qualcuno automaticamente entra a vostra casa un anno fa, ma questo è il caso oggi con le chiavi crittografiche.

Siamo molto, molto al di là del punto della Stasi o di "1984". Non è ora di fermarsi, guardare e ascoltare a ciò che abbiamo creato?

l'articolo in inglese sul sito di Falkvinge:
How today's NSA is much, much worse than the East German Stasi or George Orwell's “1984”