martedì 21 maggio 2013

Tutto ciò che aiuta i poveri è una minaccia

"Le nostre industrie del settore della proprietà intellettuale non vogliono che il resto del mondo abbia cose quali il 'giusto uso' e l'esenzione da copyright. E' un allentamento del controllo della proprietà intellettuale" ha detto Jim Fructhterman "tutto ciò che aiuta i poveri è una minaccia".
E' la reazione dopo che anche l'amministrazione Obama ha smesso di promuovere una proposta di trattato internazionale che rende i libri più accessibili ai ciechi.
I negoziati per il trattato "minacciano di turbare il fondamentale equilibrio sul quale è basato il nostro sistema sulla proprietà intellettuale statunitense e globale" ha scritto ad Obama Richard F.Phillips, presidente dell'Associazione dei Possessori di Proprietà Intellettuale e avvocato di alto grado della Exxon.

Gli editori non vogliono che i paesi in via di sviluppo abbiamo il diritto di riprodurre le loro opere senza permesso: "Quanto ci si può fidare che implementino il trattato in buona fede? " ha detto Allan Adler, lobbista dell'Associazione degli Editori Americani.

Obama Stops Championing Treaty That Gives the Blind Better Access to E-Books
BY DAVID KRAVETS05.21.136:30 AM